Beton

Calcestruzzo: buono a sapersi

Cos’è il calcestruzzo?

Il calcestruzzo viene prodotto miscelando sabbia, ghiaia, cemento (legante composto da calce e marma) e acqua.

Quali sono gli ambiti di impiego del calcestruzzo?

Il calcestruzzo è di gran lunga il materiale edile più utilizzato e viene impiegato in innumerevoli opere, dall’edilizia abitativa all’edilizia industriale, dai grattaceli ai ponti, dalle gallerie alle abitazioni unifamiliari o anche per la costruzione di pregiati edifici di design.

Quali sono i vantaggi del calcestruzzo?

Ghiaia e calcestruzzo sono i materiali edili più ecocompatibili ed economici per realizzare una costruzione, grazie alla loro durata utile, alle proprietà uniche di accumulo del calore e del freddo e alla possibilità di essere riciclati più volte. La produzione avviene con uno dei gradi di elettrificazione più elevati (>95%). Le nuove conoscenze scientifiche vengono implementate costantemente per continuare a perfezionare il bilancio ecologico.

Cos’è il cemento?

Il cemento è un legante creato su misura. Le materie prime, ossia calcare, marna e gesso, fornite dalla natura vengono cotte in un processo ad alta temperatura a formare prima un nuovo minerale cemento-clinker e poi con l’aggiunta di gesso un prodotto vero e proprio: il cemento.

L’industria del cemento offre un notevole contributo alla riduzione della CO2. In sostituzione ai combustibili primari (carbone, olio, metano) vengono utilizzati con crescente frequenza anche combustibili alternativi (tra cui fanghi di depurazione essiccati, pneumatici, olio esausto). Questi processi vengono messi a punto e monitorati con istituzioni importanti come l’IFADPA (Istituto Federale per l’approvvigionamento, la depurazione e la protezione delle acque) e la LPMR (Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca).

Cosa si sta facendo nell’ambito della sostenibilità?

Può garantire la qualità solo chi la controlla costantemente. I controlli periodici degli impianti di dosaggio e miscelazione, dei componenti base, dei leganti, degli inerti e degli additivi e la verifica del calcestruzzo fresco e indurito consentono agli stabilimenti di concedere le garanzie pattuite per i loro prodotti. Il responsabile di lavorazione può essere sicuro grazie ai verbali di produzione con cui gli stabilimenti di produzione del calcestruzzo preconfezionato certificano le quantità e la qualità contrattuali.

Molti stabilimenti per la produzione di calcestruzzo preconfezionato dell’ASIC soddisfano già oggi svariati requisiti della norma ISO 14001 (sistema di management ambientale). La norma ISO 14001 costituisce il fondamento per la costruzione e l’implementazione di un sistema di management ambientale.

Come accade anche per il sistema di gestione della qualità, la responsabilità personale dei collaboratori, la padronanza dei processi e il riconoscimento e l’eliminazione dei fattori di disturbo vengono posti in primo piano. Un management ambientale sistematico mira a continui miglioramenti ecologici di tutta l’impresa.

Per salvaguardare lo spazio limitato per le discariche, alcune aziende (panoramica dei fornitori di impianti industriali di lavaggio materiale di scavo) hanno anche iniziato a lavare il materiale di scavo inquinato in impianti industriali, in modo da poter utilizzare anche questo materiale ripulito come materia prima.

Pubblicazioni

  • Cos’è il calcestruzzo?
  • Materiale edile calcestruzzo: prassi nel laboratorio del calcestruzzo (Ordinazione)
  • Applicare il calcestruzzo a temperature elevate (Ordinazione)
  • Applicare il calcestruzzo a basse temperature (Ordinazione)
  • Applicare il calcestruzzo pompato (Ordinazione)
  • Applicare il calcestruzzo autocompattante (Ordinazione)
  • Pratica del calcestruzzo (Ordinazione)
  • Impiego di calcestruzzo a vista (Ordinazione)
  • Produzione di calcestruzzo: trattamento corretto dal punto di vista ecologico dei fanghi di cemento che contengono cromati (Ordinazione)
  • Stabilimenti e produzione di calcestruzzo ecoefficienti (Ordinazione)