Engagement

Nostro compito

L’ASIC difende gli interessi dell’industria svizzera degli inerti e del calcestruzzo, garantisce un approvvigionamento e smaltimento di materie prime minerali orientato ai principi di sostenibilità, si adopera affinché l’industria degli inerti e del calcestruzzo venga percepita in maniera positiva, promuove la formazione e l’aggiornamento specifici per il settore e offre servizi su misura ai propri soci.

Nuove direttive di ricoltivazione 1. luglio 2021 News

La nuova direttiva di ricoltivazione ASIC è stata elaborata nell’ambito di un complesso processo partecipativo insieme agli esperti ambientali dei Cantoni e agli esperti dei soci ASIC (Sintesi derivante dalla consultazione della direttiva di ricoltivazione). Tale direttiva funge da strumento guida per una gestione corretta e accurata del suolo ed entrerà in vigore il 1° luglio 2021. Siamo lieti che il presidente della Confederazione Guy Parmelin abbia espresso apprezzamento per la pubblicazione delle nuove direttive di ricoltivazione con un editoriale personale.

La direttiva può essere ordinata (in tedesco o francese) al seguente link:
Versione stampata CHF 95.- (escl. spese di spedizione e IVA),
in PDF CHF 95.- (escl. IVA).

Revisione OPSR: Divieto di discarica per l’asfalto da demolizione 21. giugno 2021 News, Politica

Il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha svolto una procedura di consultazione relativa alla modifica dell’Ordinanza sui rifiuti (OPSR).

L’ASIC ritiene che l’integrazione prevista del divieto di miscelazione sia fondamentalmente sensata, perché solo i materiali puri sono prodotti preziosi per ulteriori processi produttivi. Nell’attuazione, tuttavia, tale disposizione non deve essere interpretata in modo eccessivo. L’aggiunta di altre materie prime ai prodotti del processo di riciclaggio al fine di ottenere determinate caratteristiche di costruzione richieste deve rimanere possibile, poiché ogni prodotto deve essere in grado di soddisfare in qualsiasi momento le caratteristiche tecniche richieste, ad esempio per quanto riguarda la sicurezza degli edifici. Inoltre, la revisione prevede a partire dal 1° gennaio 2031 un divieto di discarica per l’asfalto da demolizione. L’ASIC sostiene questa misura per considerazioni di politica ambientale. Tuttavia, la chiusura dei cicli dei materiali rappresenta anche in questo contesto uno strumento importante. Si rivela una soluzione insufficiente se, ad esempio, chiudiamo al 100% il ciclo delle miscele bituminose dal punto di vista tecnico e, dal lato biologico, sovraccarichiamo eccessivamente il ciclo a causa delle risultanti emissioni aggiuntive di CO2 attraverso il recupero termico. > Maggiori informazioni

Iniziativa biodiversità e revisione della Legge federale sulla protezione della natura e del paesaggio (LPN) 14. giugno 2021 News, Politica

La rettifica dei fiumi ha comportato la perdita di importanti habitat per specie rare di fauna e di flora. Stagni, superfici ruderali, pareti scoscese non abitate, create intenzionalmente all’interno di cave di ghiaia con escavatori, offrono interessanti sedi sostitutive e sono colonizzate da specie pioniere. Senza l’estrazione di ghiaia, la varietà di specie di fauna e flora nel nostro Paese sarebbe quindi più ridotta rispetto a oggi. Le cave di ghiaia forniscono pertanto importanti contributi per la salvaguardia della biodiversità. L’iniziativa biodiversità si occupa però di questioni estreme ed estranee alla pratica. L’iniziativa mette a repentaglio l’approvvigionamento di materie prime minerali e quindi il funzionamento dell’intero settore edile, nonché la continua creazione di nuove superfici a vantaggio di una maggiore biodiversità. L’ASIC accoglie pertanto con favore la volontà del Consiglio federale di contrapporre all’iniziativa una controproposta. In alcuni punti, tuttavia, tale controproposta deve essere ancora migliorata. In particolare si dovrà rinunciare agli obiettivi quantitativi relativi alla superficie. Il Consiglio federale intende ad esempio escludere come aree protette il 17% della superficie nazionale. Una tale disposizione è arbitraria e comporterà in futuro l’impossibilità di tenere sufficientemente conto di altre importanti esigenze della popolazione in materia di pianificazione territoriale (ad es. superfici sufficienti per l’agricoltura, le attività ricreative, le abitazioni, il turismo, l’approvvigionamento di materie prime minerali, ecc.).

Presa di positione ASIC – allegato 14.06.2021

Festival della Natura – Vivere la biodiversità 30. maggio 2021 News

A maggio si è svolta la quinta edizione del Festival della Natura di dieci giorni. Nell’ambito del Festival, in tutta la Svizzera sono stati organizzati 750 eventi dedicati ai temi di natura, biodiversità ed ecologia. L’ASIC ha invitato a sette visite guidate sul tema «L’habitat dei pionieri».

Durante la visita guidata della cava di ghiaia di Niederlenz, i visitatori hanno appreso che nelle cave di ghiaia, oltre all’estrazione di questo materiale, sono stati creati anche importanti habitat naturali per specie rare di piante o animali (come ad es. la bombina variegata). Con un po’ di fortuna la cava di ghiaia si trasformerà anche in sala da concerti … > PDF
Nell’ambito del Festival della Natura, il giornale Volketswiler Nachrichten ha riferito in merito allo stabilimento a Volketswil di HASTAG (Zürich) AG. > PDF

Communicati stampa SSIC 18. maggio 2021 News
Relazione annuale ASIC 2020 30. aprile 2021 News

È stata pubblicata la relazione annuale ASIC 2020. La relazione annuale è stata elaborata per la prima volta nell’ambito del cosiddetto procedimento cradle to cradle (economia circolare continua: «dalla culla alla culla»). La relazione stampata può quindi essere smaltita con i rifiuti organici, naturalmente solo dopo la lettura…

Se siete interessati a ottenere una versione stampata (gratuitamente), rivolgetevi al segretariato dell’ASIC.

OPSR – Rifiuti speciali – discarica l’asfalto di demolizione 22. aprile 2021 News, Politica

L’11 marzo 2021, il DATEC ha avviato la consultazione per la modifica dell’ordinanze: Link

Communicati stampa 15. aprile 2021 News

Communicati stampa SSIC / cemsuisse / ASIC / asr
Economia circolare e costruire in modo più sostenibile: l’unione fa la forza
Link

L’economia circolare non è solo riciclaggio 13. aprile 2021 News

Già da molti anni ricicliamo oltre l’80% delle materie prime minerali demolite dalle costruzioni in Svizzera. Contemporaneamente vogliamo trattare maggiormente materiali da costruzione circolari, che conservano il valore nel ciclo e che possono essere portati in discarica in qualsiasi momento nel rispetto del suolo. Circa il 75% del materiale di scavo prodotto dai cantieri viene riutilizzato dal punto di vista biologico nell’ambito della ricoltivazione e contribuisce a promuovere, nell’ambito della ricoltivazione delle cave di ghiaia, la ricchezza di nutrienti del suolo. Per sfruttare efficacemente il potenziale di ottimizzazione ecologica inutilizzato, committenti, progettisti, imprenditori, produttori e autorità sono invitati a coordinarsi, perché l’economia circolare e la cooperazione vanno di pari passo. L’effetto leva maggiore risiede nella fase della pianificazione. La creazione di piattaforme virtuali, come ad esempio il passaporto dei materiali Madaster, semplifica sensibilmente il riutilizzo e il riciclaggio dei materiali e la riduzione al minimo dei rifiuti. Inoltre, abbiamo bisogno di condizioni quadro che favoriscano l’innovazione. Solo recentemente è stato immesso sul mercato il primo calcestruzzo in grado di rimuovere la CO2 dall’atmosfera e di stoccarla a lungo termine (Link). Vogliamo lanciare ulteriori innovazioni di questo tipo. > Maggiori informazioni

ASIC info 2020 10. novembre 2020 News

La rivista informativa ASIC info 2020 è fresca di stampa.  Al suo interno troverete notizie interessanti, nozioni preziose e piacevoli informazioni sul settore degli inerti e del calcestruzzo. Quest’anno verranno anche esaminati i seguenti temi:

  • Durante le discussioni, i direttori della Fondazione per la protezione del paesaggio e di ASIC cercano soluzioni comuni per la risorsa suolo, azzardano previsioni e sottolineano che l’estrazione di ghiaia e la protezione del paesaggio dimostrano anche numerose sinergie.
  • Perché la Svizzera è ricca di materie prime minerali e perché ciononostante la situazione dell’approvvigionamento sia sempre più in pericolo per via dei crescenti conflitti d’interesse e di utilizzo.
  • Intervista con il Direttore di BETONSUISSE Peter Wellauer in merito alla sostenibilità del calcestruzzo e ai vantaggi e svantaggi dei materiali edili più utilizzati in Svizzera come legno, acciaio e calcestruzzo.
  • Utilizzo dei bufali d’acqua per la natura: come la sistemazione finale di un sito di estrazione crea un prezioso habitat per gli anfibi e perché i bufali d’acqua vi possono pascolare.

La versione digitale della relazione è disponibile qui in formato PDF: ASIC info 2020 d. ASIC info f. Per ricevere una versione stampata, vi preghiamo di rivolgervi al Segretariato ASIC: info@fskb.ch.

Importanza di sabbia e ghiaia 30. agosto 2020 News

La NZZ am Sonntag ha pubblicato una diffusione a doppia pagina sul tema dell’estrazione internazionale della sabbia (Link / Articolo in PDF). L’articolo mostra l’importanza della sabbia e della ghiaia. Inoltre, afferma quanto sia importante che l’attività mineraria rimanga possibile in Svizzera e che si possano sviluppare siti minerari adeguati.

La Strategia Suolo Svizzera 3. luglio 2020 Politica

Nella sua seduta dell’ 8 maggio 2020, il Consiglio federale ha approvato la Strategia Suolo Svizzera. Questa funge da quadro di riferimento, affinché anche le future generazioni possano beneficiare dei molteplici servizi offerti dal suolo.

La Commissione CAPTE-N intende rafforzare ulteriormente l’economia a ciclo chiuso 9. giugno 2020 Politica

La Commissione dell’ambiente del Consiglio nazionale (CAPTE-N) intende rafforzare l’economia a ciclo chiuso. A tal fine ha presentato un’iniziativa di commissione (20.433) con l’obiettivo di impostare il consumo in modo più ecologico, chiudendo i cicli dei materiali e riducendo in tal modo l’impatto ambientale. Modifiche della legge sulla protezione dell’ambiente creeranno le condizioni quadro per ottenere un miglioramento duraturo dell’uso efficiente delle risorse. La Confederazione e i Cantoni dovranno collaborare più strettamente anche con l’economia, la scienza e la società.

L’ASIC accoglie con favore l’impegno della CAPTE-N in tal senso, in particolare esprime soddisfazione perché si riconosce che i rifiuti edili già oggi rimangono nel ciclo dei materiali in un’ottica di uso efficiente delle risorse. L’industria di materiali edili ha già iniziato oltre 25 anni fa a salvaguardare le risorse e a promuovere il riciclaggio. Grazie al suo impegno, oggi si ricicla circa il 90% dei rifiuti edili. D’altra parte l’ASIC ritiene importante che non si creino regolamentazioni con effetto dispersivo in base al principio dell’innaffiatoio, bensì che emergano soluzioni complessive che consentano alle aziende di preservare un margine necessario per continuare a contribuire notevolmente a un approvvigionamento sostenibile di materie prime. In questo contesto è importante che il recupero di materiale di scavo nel sito d’estrazione come materiale di riempimento abbia la stessa priorità del recupero delle materie dal materiale di scavo. Nell’attuale bozza della CAPTE-N questo aspetto non è ancora stato preso in considerazione e deve essere corretta.

Ulteriori informazioni:

Concezione «Paesaggio svizzero»: ulteriore sviluppo dei paesaggi svizzeri 27. maggio 2020 Politica

Il Consiglio federale ha approvato la versione aggiornata della Concezione CPS «Paesaggio svizzero» (comunicato stampa). La CPS (link) è lo strumento di pianificazione della Confederazione in materia di politica paesaggistica. Questo permette da un lato di armonizzare gli obiettivi di Confederazione, Cantoni e Comuni e, dall’altro, di strutturare piani e progetti in modo che i paesaggi sotto pressione rimangano disponibili – anche in futuro – come spazi abitativi, lavorativi e ricreativi di alta qualità.

Il Consiglio federale decide la strategia e le misure per la risorsa suolo 8. maggio 2020 Politica

Il Consiglio federale ha perciò adottato la Strategia Suolo Svizzera e un pacchetto di misure per garantire in modo sostenibile la risorsa suolo (comunicato stampa e ulteriori link). La strategia prevede che non vi sia più alcuna perdita di suolo entro il 2050. Il Piano settoriale delle superfici per l’avvicendamento delle colture (SAC) riveduto permetterà inoltre di salvaguardare meglio a lungo termine i terreni agricoli più fertili della Svizzera.

Radio SRF sull’estrazione della ghiaia e la carenza di sabbia 4. maggio 2020 News

Radio SRF 1, sotto il titolo “Sabbia: una materia prima quotidiana potrebbe scarseggiare”, ha esaminato la situazione e l’estrazione di ghiaia in tutto il mondo e in Svizzera. Oltre a Pascal Peduzzi, docente all’Università di Ginevra e direttore del Programma di protezione ambientale delle Nazioni Unite, e Raimund Rodewald, direttore esecutivo della Fondazione per la protezione del paesaggio, il membro del Consiglio di Amministrazione della FSKB Daniel Kästli e il direttore della FSKB Martin Weder hanno contribuito con i loro commenti: Link al programma (in tedesco)

Coronavirus COVID-19 19. marzo 2020 News

L’Uffico federale della sanità pubblica UFSP e la Segretaria di Stato dell’economia SECO pubblicano i loro attuali consigli su COVID-19 che sono importanti per il nostro settore sui loro siti Web.
Raccomandazioni per il mondo del lavoro
UFSP – Materiale informativo
SECO – Perdite di lavoro legate al coronavirus
Circolare ASIC 17.03.2020 deutsch / français
Circolare ASIC 23.03.2020 deutsch / français
Prevenzione di COVID-19 – Elenco di controlle (f)  (d) per le aziende (soluzione settoriale no 8 sirurezza sul Lavoro / protezione della Salute – ghiaia, calcestruzzo, miscele, riciclaggio, pompe per calcestruzzo)

Flyer UFSP – Così ci proteggiamo

Informazioni aggiornate e utili schede informative sono inoltre disponibili sulla homepage della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori
Info

Misure di protezione nelle imprese sui cantieri: Autodichiarazione die dipendenti: d / f / i

UFAM – Modulo Discarica 17. marzo 2020 News
Raccomandazioni d’impiego per materiali da costruzione riciclati di origine minerale 2. marzo 2020 News

In collaborazione con Riciclaggio materiali costruzione Svizzera (arv), l’ASIC ha elaborato delle raccomandazioni per l’utilizzo di materiali da costruzione riciclati di origine minerale. Le raccomandazioni sono rivolte in particolare per committenti, progettisti, architetti e ingegneri. Il documento può essere ottenuto qui come file PDF o ordinato in versione stampata presso la FSKB.

L’industria delle costruzioni si impegna per una concorrenza libera e leale 10. gennaio 2020 News
Le associazioni e le organizzazioni del settore edile svizzero, sotto la guida della loro organizzazione mantello bauenschweiz, hanno redatto una dichiarazione congiunta in seguito alle recenti accuse di corruzione da parte di imprese del settore edile. La dichiarazione afferma che l’industria delle costruzioni si impegna per una concorrenza libera e leale e condanna qualsiasi distorsione. Vogliono portare questo messaggio sia all’interno che all’esterno. Con l’aiuto di misure di comunicazione e corsi di formazione, l’obiettivo è quello di educare e informare all’interno dell’edificio. Diverse associazioni professionali e di categoria hanno già iniziato ad attuare misure e hanno redatto documenti per guidare e sensibilizzare i loro membri. Anche l’ASIC sostiene il progetto.
Ulteriori informazioni: www.bauenschweiz.ch/compliance
OPSR 7. gennaio 2020 News

Modulo: Resoconto secondo OPSR
Stato dei lavori aiuto all’esecuzione OPSR

ASIC info 2019 31. ottobre 2019 News

È uscito il nuovo numero di ASIC info, la rivista associativa del settore della ghiaia e del calcestruzzo. Il nuovo numero è dedicato, tra gli altri, ai seguenti temi:

  • Intervista al nuovo presidente di ASIC Lionel Lathion sui suoi progetti con l’associazione e sulle condizioni quadro sempre più complesse per il nostro settore.
  • Come si può ottenere un’edilizia sostenibile grazie allo smantellamento dei materiali e come si può dare un importante contributo all’economia a flusso circolare.
  • Urban Mining e come gli edifici e le infrastrutture stanno diventando enormi magazzini di materie prime.
  • Un nuovo rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) critica l’estrazione di sabbia dal mare.
  • Digitalizzazione nell’industria utilizzando l’esempio del rilievo e del controllo delle macchine nei siti minerari e delle ricariche, nonché l’ispettorato ASIC.
  • Come l’uso di pietra, ghiaia e sabbia, così come il valore aggiunto delle miniere locali, viene dimostrato al grande pubblico, alle autorità e ai politici con un «giorno aperto al pubblico».

La versione digitale è disponibile in formato PDF nelle lingue: tedesco o francese. Per ricevere una versione stampata, rivolgersi al Segretariato ASICmailto:info@fskb.ch.

Concorso di pittura di ASIC 23. settembre 2019 News
Da quest’anno la ASIC e i suoi membri organizzano un concorso di pittura da cartolina. La 8enne Vera è la prima vincitrice e ha vissuto un viaggio su una nave di ghiaia. Descrive le sue impressioni nel nuovo “Die Schweizer Baustoff-Industrie” (articolo in PDF, disponibile solo in tedesco). Per ulteriori informazioni sul concorso di pittura o per ordinare cartoline, si prega di contattare l’ufficio di ASIC.
Aggiornamento della Concezione “Paesaggio svizzero” CPS 16. settembre 2019 News, Politica

Presa di posizione ASIC – allegato 12.09.2019

Strategia della Svizzera per le specie esotiche invasive 16. settembre 2019 News, Politica

Presa di posizione ASIC – allegato 04.09.2019

Lionel Lathion nuovo presidente di ASIC 14. giugno 2019 News

All’Assemblea Generale della ASIC, il Presidente di lunga data, André Renggli, è stato fortunatamente salutato e Lionel Lathion è stato eletto nuovo Presidente dell’Associazione. Il ingegnere civile EPF è direttore di Lathion Carrières et Garages SA a Sion dal 2011. Lathion è stato eletto nel comitato direttivo dell’ASIC nel 2013 e cinque anni dopo è stato nominato vicepresidente dell’associazione. Lui è anche membro del Comitato dell’Unione Europea dei produttori di aggregati (UEPG) a Bruxelles e rappresenta gli interessi della Svizzera. Con le sue attuali e precedenti attività in gruppi internazionali di materiali da costruzione, il Vallese porta con sé le condizioni ideali per la presidenza dell’ASIC.

Oltre alle assemblee generali di ASIC e ASMP, ai partecipanti è stato offerto un interessante programma in occasione delle giornate di ghiaia e calcestruzzo 2019 a Flims Laax . Più di 300 membri dell’industria della ghiaia e del calcestruzzo di tutte le regioni e aree linguistiche della Svizzera hanno partecipato all’evento.

Ulteriori informazioni:

FSKB contribuisce al rapporto dell’ONU 14. maggio 2019 News

Il consumo di sabbia, la seconda risorsa più utilizzata al mondo dopo l’acqua, è triplicato in 20 anni. In considerazione della domanda mondiale di sabbia e ghiaia di 40-50 miliardi di tonnellate all’anno, un nuovo rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) mostra come le risorse possono essere utilizzate in modo sostenibile. L’FSKB è stata coinvolta nella preparazione della relazione in una tavola rotonda.

Ulteriori informazioni:

Relazione anuale ASIC 2018 10. maggio 2019 News

La relazione annuale ASIC 2018 è stata pubblicata. Nell’anno in esame hanno avuto massima priorità l’elaborazione dei vari aiuti all’esecuzione relativi all’Ordinanza sulla prevenzione e lo smaltimento dei rifiuti (OPSR), la revisione II della Legge sulla pianificazione del territorio (LPT II) e la politica dei datori di lavoro. Inoltre anche l’anno scorso ha evidenziato che i rappresentanti ASIC all’interno dei gruppi di lavoro delle autorità e gli ispettori ASIC dispongono di conoscenze specifiche del settore riconosciute a livello nazionale.

La versione digitale della relazione è disponibile qui in formato: Rapporto annuale 2018. Per ricevere una versione stampata, rivolgersi al Segretariato ASIC: info@fskb.ch.

Esecuzione dell’OPSR – Stato 20 marzo 2019 9. maggio 2019 News, Politica

Link UFAM Ufficio federale dell’ambiente

OPSR – Materiale di scavo e di sgombero 9. maggio 2019 News, Politica
Aiuto all’esecuzione OPSR 7. maggio 2019 News, Politica
Legge sulla pianificazione del territorio. Revisione parziale. Seconda fase 7. maggio 2019 News, Politica
Piano settoriale delle superfici per l’avvicendamento delle colture (SAC): Consultazione e partecipazione pubblica ai sensi dell’articolo 19 OPT 30. aprile 2019 News, Politica
Il Piano settoriale per l’avvicendamento delle colture deve essere rafforzato 10. gennaio 2019 News, Politica
Legge sulla pianificazione del territorio 10. gennaio 2019 News, Politica

Il Consiglio federale adotta la seconda fase della revisione parziale della legge sulla pianificazione del territorio / rapporto

BAUMAG Baumaschinen Messe 2019 6. dicembre 2018 News

Die BAUMAG Baumaschinen Messe findet vom 7. – 10. Februar 2019 auf der Messe Luzern statt.
Weitere Infos unter: https://www.baumaschinen-messe.ch/htm/home.htm

ASIC info 2018 6. novembre 2018 News
È uscito il nuovo numero di ASIC info, la rivista associativa del settore della ghiaia e del calcestruzzo. Il nuovo numero è dedicato, tra gli altri, ai seguenti temi:
  • Con il rapporto sulle materie prime, il Consiglio federale ha riconosciuto come un’importante sfida nazionale l’approvvigionamento di materie prime minerali locali. Nell’intervista, Andreas Möri di swisstopo presenta fatti e passi successivi necessari.
  • Per quanto riguarda le procedure di autorizzazione, l’effetto NIMBY risulta una grossa problematica per la quale i proff. Silvio Borner e Markus Saurer, in veste di ospiti, ne delineano le possibili soluzioni.
  • Tema centrale per il settore della ghiaia era, è e rimane la protezione del suolo. In questa sede, mostriamo come tale settore interviene a proposito.
  • Risulta molto controversa l’utilità delle certificazioni: d’altra parte, come mostra un nostro esempio, il loro valore aggiunto è convincente.
  • Le giornate dedicate alla scoperta dei siti d’estrazione sono molto apprezzate: in quest’occasione vengono trasmesse molte nozioni preziose sul funzionamento, sulla geologia o sulla natura della cava di ghiaia. Illustriamo l’offerta del settore alle scolaresche, ma naturalmente sono benvenuti anche gruppi di adulti..

La versione digitale è disponibile in formato PDF nelle lingue: tedesco o francese. Per ricevere una versione stampata, rivolgersi al Segretariato ASIC.

Strategia dei terreni in Svizzera 11. ottobre 2018 News, Politica

L’ASIC si oppone fortemente a questa proposta e chiede che si tenga in considerazione la funzione direttiva della pianificazione territoriale, un’adeguata altitudine di volo, e che le tematiche dell’uso speciale delle materie prime minerali e delle cavità risultanti dalle estrazioni siano affrontate separatamente e in modo democratico. Presa di posizione ASIC

Aiuto all’esecuzione OPSR: modulo «Rifiuti edili – Determinazione delle sostanze nocive e informazioni per lo smaltimento dei rifiuti edili» 20. settembre 2018 Politica

L’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha pubblicato la prima stesura del modulo «Rifiuti edili – Determinazione delle sostanze nocive e informazioni per lo smaltimento dei rifiuti edili» per l’aiuto all’esecuzione OPSR. Nell’ambito della consultazione pubblica era possibile pronunciarsi in merito. Le richieste dell’ASIC riguardo a questo modulo sono riportate qui nella presa di posizione dell’ASIC.

Ulteriori informazioni:

Assemblea dei soci ASIC 2018: i soci approvano tutte le richieste del Comitato direttivo 11. giugno 2018 News

Venerdì scorso l’ASIC ha tenuto l’Assemblea dei soci al Trafo di Baden. Il Consigliere Comunale di Baden Sandra Kohler e il Consigliere di Stato Stephan Attiger hanno tenuto i loro discorsi di benvenuto prima dell’assemblea. La maggioranza dei circa 300 intervenuti, tra rappresentanti delle aziende svizzere di ghiaia e calcestruzzo e delle 15 associazioni cantonali, si è dimostrata soddisfatta dei propri bilanci d’esercizio. L’Assemblea dei soci ha approvato tutte le richieste del Comitato direttivo.

Tra le sfide centrali è stata menzionata da una parte la pressione crescente della concorrenza estera nelle regioni di confine e dall’altra è stata è stata segnalata la complessità sempre maggiore delle procedure di autorizzazione per le aree di estrazione della ghiaia. Accade inoltre sempre più spesso che al termine di preparativi complessi tali procedure sfocino in costose vertenze legali a causa dei ricorsi. Occorre pertanto continuare con il lavoro di informazione, al fine di rendere la popolazione consapevole del nesso esistente fra l’estrazione di materie prime e le esigenze individuali in materia di superficie residenziale e infrastruttura.

Sabato i soci hanno partecipato alla visita guidata di Baden “Dalle Aquae Helveticae a Botta”. L’assemblea viene organizzata a rotazione da un’associazione cantonale. Quest’anno è stato il turno dell’Associazione dei produttori di inerti e calcestruzzo Argovia (VKB). L’anno prossimo l’assemblea si terrà a Flims GR, sotto l’egida dell’Associazione dell’industria grigionese del calcestruzzo e degli inerti VBBK (Verband Bündner Beton- und Kiesindustrie).

Aiuto all’esecuzione dell’ordinanza OPSR: nuovo corso di aggiornamento ASIC 31. maggio 2018 News

Attualmente l’UFAM, in collaborazione con i Cantoni, le associazioni del settore economico e altri uffici federali, sta elaborando un aiuto all’esecuzione per l’OPSR (Ordinanza sulla prevenzione e lo smaltimento dei rifiuti) che conterrà dieci diversi moduli. L’ASIC collabora attivamente a diversi gruppi di lavoro e presume che la maggior parte degli aiuti all’esecuzione entreranno in vigore già nell’anno in corso o all’inizio del prossimo anno.

L’ASIC ha già elaborato un programma di aggiornamento che mette in evidenza le nuove sfide per il settore. Il primo corso riconosciuto OPSR per riempimenti e discariche A e B si terrà dal 14 al 16 novembre 2018 a Dagmarsellen. Il corso è concepito per le esigenze degli addetti alla ricezione di materiale nelle discariche e nei riempimenti. Potete richiedere o depositare informazioni sul programma e sulle iscrizioni al Segretariato ASIC info@fskb.ch Ernst Honegger (ernst.honegger@fskb.ch / tel.: 031 326 26 26) è a disposizione per chiarimenti in merito.

Ulteriori informazioni sull’OPSR e sugli aiuti all’esecuzione: Ufficio federale dell’ambiente UFAM

 

LPT: inutile processo d’inventario delle superfici per l’avvicendamento delle colture 25. maggio 2018 News

Nell’ambito della revisione della Legge sulla pianificazione del territorio (LPT 2), il Consiglio federale ha proposto che in futuro per le richieste di estrazione debba essere dimostrato che le superfici per l’avvicendamento delle colture (SAC) perdute saranno compensate al 100%.

L’ASIC si è opposta a questa proposta presa di posizione. L’estrazione è un processo temporaneo. Le SAC interessate vengono sempre riportate all’utilizzo originario dopo l’estrazione. Con la suddivisione in tappe, inoltre, durante l’estrazione viene sempre utilizzato solo circa un terzo delle SAC come non SAC.

L’ASIC ha già condotto numerosi colloqui. In vari gruppi ormai si discute animatamente se la dichiarazione SAC possa essere effettivamente un criterio di protezione generico, oppure se non si imponga piuttosto la dichiarazione SAC come base decisionale per coinvolgere una ponderazione globale degli interessi riferita al caso. Anche la questione di un’eventuale processo d’inventario delle SAC è controversa. L’ASIC continuerà ad adoperarsi in ogni modo per illustrare la necessità di una soluzione favorevole per gli imprenditori nel dialogo sulla dichiarazione SAC.

Ulteriori informazioni: Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

 

Disposizioni drastiche per l’assistenza pedologica in cantiere 20. maggio 2018 News

Il manuale EIA dell’UFAM stabilisce che l’imprenditore sia assistito in cantiere da un esperto di protezione ambientale e pedologia. Alcuni Cantoni hanno ora iniziato, senza mandato legislativo, a imporre disposizioni drastiche nell’ambito dell’assistenza pedologica in cantiere (BBB), alle aziende di estrazione in fase di concessione di autorizzazione all’estrazione. In alcuni casi si spingono a richiedere che l’assistenza pedologica in cantiere abbia la facoltà di impartire istruzioni alla direzione lavori o addirittura al committente. Inoltre in diversi casi sono autorizzate ad effettuare assistenza pedologica in cantiere esclusivamente persone in possesso di una formazione accademica e membri della Società svizzera di pedologia.

L’ASIC si oppone alle disposizioni supplementari e sta intrattenendo colloqui in tal senso con l’Ufficio federale dell’ambiente UFAM, le associazioni cantonali e i Cantoni. Spetta al committente, che ha la responsabilità imprenditoriale complessiva, stabilire quali facoltà di impartire istruzioni abbia l’assistenza pedologica in cantiere e il relativo profilo di requisiti. Eventuali disposizioni in proposito devono essere adeguate e riferite al singolo caso. È molto importante che nelle autorizzazioni si distingua chiaramente tra cantiere e sito d’estrazione. Un cantiere è un posto di lavoro mobile in cui spesso si verificano situazioni che impongono premura. Questo aspetto influisce notevolmente sui profili di requisiti e sulle facoltà di impartire istruzioni.

Ulteriori informazioni:

È online il nuovo numero della rivista “Die Schweizer Baustoff Industrie” (DSB) 17. maggio 2018 News

È uscito il numero di maggio/giugno della rivista specializzata «Die Schweizer Baustoff-Industrie». Al suo interno troverete numerosi contributi specialistici e preziose informazioni del settore. Nell’attuale edizione, il presidente ASIC André Renggli spiega perché il piano settoriale delle superfici per l’avvicendamento delle colture (SAC) metta a rischio l’estrazione della ghiaia. Sarà inoltre possibile leggere un’analisi sulla conferenza annuale degli ispettori ASIC.

La rivista è disponibile qui in formato PDF.

Relazione annuale ASIC 2017 8. maggio 2018 News

La relazione annuale ASIC 2017 è stata pubblicata. La relazione evidenzia, tra le altre cose, quanto frequentemente l’ASIC sia stata invitata lo scorso anno da importanti organi decisionali a contribuire con le sue conoscenze in argomenti fondamentali per il settore, come per esempio in occasione della relazione del Consiglio federale sull’approvvigionamento delle materie minerali, dell’Ordinanza sui rifiuti in materia di aggiornamento professionale e stato della tecnica o del prelievo del plusvalore a livello di pianificazione territoriale.

La versione digitale della relazione è disponibile qui in formato PDF: Relazione annuale ASIC 2017. Per ricevere una versione stampata, rivolgersi al Segretariato ASIC info@fskb.ch.

Balletto degli escavatori 19. aprile 2018 News

Lo scorso anno l’Orchestra di Toggenburg aveva tenuto uno straordinario concerto allo stabilimento di produzione ghiaia di Bütschwil, accompagnato da un balletto degli escavatori. Lo spettacolo organizzato nell’ambito del 150° anniversario di Grob Kies AG è visibile da subito sull’account YouTube di ASIC.

Balletto degli escavatori parte 1
Balletto degli escavatori parte 2

ASIC entra a far parte dell’AFSIG 8. marzo 2018 News

I requisiti per il personale degli impianti di smistamento e di trattamento, delle aziende che trattano rifiuti speciali o delle discariche sono in costante aumento. L’Ordinanza sui rifiuti OPSR prevede inoltre dal 2016 l’obbligo di formazione e aggiornamento per il personale degli impianti per rifiuti. Pertanto appena l’OPSR è stata approvata, l’ASIC ha subito iniziato a elaborare un programma di aggiornamento professionale per i dipendenti delle discariche. Il programma è incentrato in particolare sui collaboratori delle discariche di tipo A e B. Le prime offerte di questo tipo sono previste per la fine del 2018/l’inizio del 2019.

L’AFSIG (associazione per la formazione di specialisti d’impianti per la gestione dei rifiuti) offre corsi per gestori di impianti per rifiuti da oltre 20 anni e svolge l’esame professionale riconosciuto a livello federale per «Specialista per impianti di trattamento rifiuti con attestato professionale federale», oltre a tenere corsi di preparazione a tale esame. L’associazione opera anche nel settore della formazione per discariche. Entrando a far parte dell’AFSIG si intendono sfruttare efficacemente le sinergie esistenti tra l’ASIC e i membri attuali dell’AFSIG, come l’Associazione svizzera demolizione, scavo e riciclaggio (arv), l’Associazione svizzera dei dirigenti e gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti (ASIR) e l’Associazione svizzera riciclaggio ferri, metalli e carta (VSMR), in particolare anche nel settore della commercializzazione comune di offerte di corsi.

Ulteriori informazioni: www.tafe.ch

Aiuto all’esecuzione dell’ordinanza OPSR: modulo Reporting 8. marzo 2018 News, Politica

L’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha pubblicato la bozza del modulo Reporting per l’aiuto all’esecuzione dell’OPSR. L’ASIC coglie l’opportunità di prendere posizione (presa di posizione completa)  e chiede tra le altre cose di effettuare gli adeguamenti elencati di seguito.

  • Integrazioni e chiarimenti al paragrafo C (Protezione e sicurezza dei dati), che riguardano la pubblicazione dei dati relativi ai rifiuti, la sicurezza dei dati e la consultazione dei dati relativi ai rifiuti
  • Precisazione del concetto di «consegna di dati in formato elettronico idoneo»
  • Rielaborazione del regolamento relativo all’aumento dei prodotti nella «lista dei prodotti» (Appendice 3 del modulo), poiché a livello federale non sussiste alcun fondamento giuridico

La presa di posizione si basa su una perizia dello studio di diritto economico Homburger ed è stata elaborata dei membri della Commissione Politica dell’ASIC.

Ulteriori informazioni: Ufficio federale dell’ambiente UFAM

Rapporto sull’importanza delle materie prime minerali in Svizzera 8. dicembre 2017 News, Politica

Il Consiglio federale ha preso atto del «Rapporto sulle materie prime minerali» e approvato le misure che ne derivano. Il rapporto è stato elaborato negli anni passati sotto la responsabilità di swisstopo e con la collaborazione di diversi uffici federali e comitati tecnici.

Il rapporto mostra l’importanza delle materie prime minerali per la Svizzera. Fra queste vi sono in particolare le materie prime per la produzione di cemento, sabbia e ghiaia, pietre naturali, materie prime per l’industria laterizia, sale nonché gesso e anidrite. Si illustrano le esigenze concomitanti di protezione e di utilizzazione nell’ambito dell’estrazione delle materie prime e gli ostacoli a un utilizzo ottimale delle risorse. Grazie al rapporto è ora disponibile un quadro globale per l’orientamento attuale e futuro delle attività della Confederazione nel settore delle materie prime minerali. Inoltre vengono proposte varie misure concernenti le modalità atte a sostenere l’approvvigionamento a lungo termine della Svizzera con materie prime minerali indigene.

Le misure proposte e il previsto rapporto per garantire l’approvvigionamento di materie prime possono fornire un contributo prezioso per garantire a lungo termine l’importante approvvigionamento di materie prime per l’edilizia svizzera e migliorare le difficili condizioni quadro per l’estrazione di sabbia e ghiaia. Particolarmente positivo è il fatto che il rapporto e le misure proposte:

  • menzionano esplicitamente come grosso problema l’effetto NIMBY («Not In My BackYard»). A causa dei ricorsi e dopo complessi preparativi spesso le procedure di autorizzazione delle zone di estrazione sfociano in costose vertenze legali.
  • constatano esplicitamente che da parecchio tempo in Svizzera l’offerta di ghiaia e sabbia risulta sempre più carente.
  • riconoscono la necessità di sensibilizzare la società, perché una parte della popolazione non è consapevole del nesso esistente fra l’estrazione di materie prime e le esigenze in materia di alloggi e infrastruttura e anche perché è poco nota l’importanza delle materie prime per l’economia svizzera e le catene del valore aggiunto.
  • con la prevista elaborazione qualitativa e quantitativa di dati e rapporti per garantire l’approvvigionamento di materie prime, in particolare nei settori delle pietre calcaree e delle pietre dure, pongono la base per rendere oggettive le discussioni quando bisogna ponderare gli interessi.
  • considerano insieme le materie prime primarie e secondarie (flussi di materie provenienti dal riciclaggio) senza contrapporre le une alle altre.
  • mirano a un coordinamento e a una maggiore cooperazione dei comitati tecnici, in vista della possibile istituzione di un centro di competenza per le questioni concernenti l’approvvigionamento di materie prime minerali.
  • rendono possibile un’armonizzazione della pianificazione territoriale e della sicurezza di approvvigionamento nei Cantoni.

Peraltro nel rapporto mancano indicazioni affidabili riguardo all’attuazione e al necessario coordinamento con i Cantoni. L’ASIC vede pertanto positivamente l’interpellanza presentata il 13 dicembre 2017 e le domande in essa contenute e concernenti l’impiego di personale e mezzi.

continua a leggere